Cos’è una holding?

Cos’è una holding?

La holding è una società che possiede le quote di una o più altre società.

Esistono diversi tipi di holding.

La holding può essere finanziaria ovvero quella holding che non svolge attività commerciale ma ha come oggetto sociale quello di partecipare al capitale di altre società. Questa tipologia di holding svolge solo attività direzionale e di finanziamento se fosse necessario.

La holding può essere invece operativa ovvero una holding che oltre a possedere le quote di altre società, è anche una società che svolge attività commerciale.

Quando si rende necessario costituire una holding? Quando invece è consigliato?

  1. È importante separare il rischio di impresa dalla proprietà degli immobili. Per fare questo si scindono la società dividendo ciò che è operativo da ciò che è immobiliare. Nella holding verranno passati tutti i beni immobili. Nelle altre società verrà lasciata la parte produttiva.

È molto importante che gli immobili non subiscano il rischio di impresa in quanto, qualora qualcosa dovesse andare storto, il patrimonio è salvo. Si potrebbe fare una holding finanziaria è una società immobiliare che detiene il patrimonio immobiliare ma per evitare spese inutili si possono unire queste due realtà in una sola holding che fa entrambe le cose.

  • Gli utili che la holding percepisce dalle sue società figlie sono detassati per il 95%. Trasferire perciò risorse disponibili liquide dalle società produttive alla holding è pressoché gratuito.

Ovviamente se poi si vogliono traferire gli utili ai soci si pagherà la tassazione del 26%. In particolare, con un utile di 100.000€ il calcolo è il seguente:

UTILE Società 100.000

Ires 24% 24.000

Utile netto da poter distribuire 76.000

Sull’utile distribuito (che può essere più basso del 76%) si paga il 26% nella dichiarazione dei redditi della persona fisica.

  • Il vantaggio di avere una holding che controlla più società operative è anche quello di diversificare il rischio d’impresa attuando una struttura divisionale. La divisione si può basare sul prodotto o sul mercato o su qualsiasi altra caratteristica prescelta. Se una divisione non dovesse raggiungere i risultati sperati, sarà possibile chiuderla senza intaccare le altre società produttive del gruppo.
  • Un altro beneficio è sulla vendita delle quote di società produttive. La plusvalenza che ne deriva (ovvero il maggior valore tra il prezzo di vendita e il costo della stessa) viene infatti detassata del 95%.
  • La società holding può infine partecipare al consolidato fiscale assieme alle società figlie. Questo consente di unire gli utili e le perdite delle società e pagare le tasse sulla sommatoria delle basi imponibili del gruppo. Facendo così gli utili e le perdite vengono compensati immediatamente consentendo un risparmio fiscale notevole.

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *