Covid-19: nuove detrazioni per le erogazioni liberali

Covid-19: nuove detrazioni per le erogazioni liberali

Per le persone fisiche e gli enti non commerciali, il Decreto Cura Italia, ha introdotto una detrazione dall’imposta lorda (IRPEF o IRES) nella misura del 30%, per:

  • Erogazioni liberali in denaro o in natura;
  • Effettuate nel corso del 2020;
  • In favore di soggetti determinati per contenere l’emergenza sanitaria ed economica provocata dal Coronavirus.

La detrazione non può superare i 30.000 euro. Quindi per beneficiare della detrazione nella sua totalità, l’erogazione liberale deve ammontare a 100.000 euro.

Chi può usufruire di questa agevolazione?

  1. Le persone fisiche
  2. Enti non commerciali

Per poter portare in detrazione tali importi è fondamentale che le erogazioni liberali siano dirette a finanziare gli interventi in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria ed economica Covid-19, per cui devono essere effettuate a favore:

  • Stato
  • Regioni
  • Enti locali territoriali
  • Enti o istituzioni pubbliche
  • Fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro:

In merito alle fondazioni e associazioni, devono essere in possesso di determinati requisiti:

  • devono avere la personalità giuridica;
  • non devono avere scopo di lucro;
  • devono svolgere o promuovere attività di studio, di ricerca e di documentazione di rilevante valore culturale ed artistico. (…)”

Una novità riguarda alla possibilità di erogazioni non solo in denaro ma anche quelle effettuate in natura.

Condizione necessaria per usufruire della detrazione è la modalità di versamento: bancario o postale in alternativa agli altri sistemi di pagamento (bancomat, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari o circolari); in aggiunta a ciò si consiglia di documentare quanto più possibile la finalità della donazione, utilizzando ad esempio nella descrizione della causale del bonifico “erogazione liberale a favore del contenimento dell’emergenza sanitaria ed economica Covid-19”.

La Pubblica Amministrazione invece, dovrà adottare un’apposita rendicontazione separata, tramite l’apertura di un conto corrente dedicato presso il proprio tesoriere, assicurandone la completa tracciabilità.

Concluso lo stato di emergenza nazionale da Covid-19, se interessati possiamo verificare sul sito internet della PA a cui abbiamo fatto la donazione , o su altro idoneo sito, come è stato impiegato il denaro da noi versato.

Io e il mio team siamo disponibili per qualsiasi tua necessità. Contattaci utilizzando i pulsanti qui sotto.

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *