L’equilibrio perfetto per la tua impresa? Esiste e ha un nome.

L’equilibrio perfetto per la tua impresa? Esiste e ha un nome.

Il break even point di un locale

Come sappiamo il solo saper cucinare non è sufficiente per far andar bene un locale.

Una delle cose da sapere che tu abbia un bar, un ristorante, una pasticceria o qualsiasi altra attività di questo tipo è quanti coperti devi fare al giorno per campare.

La prima cosa da capire è quali sono e quanti sono i costi fissi del tuo locale. Si tratta di costi che non variano in relazione alle vendite. Un esempio classico è l’affitto dei locali: indipendentemente da quante persone entrano nel tuo locale o da quanti coperti fai quella sera, la somma da pagare rimane sempre quella.

Altro esempio sono le utenze: luce, acqua e gas sono da considerarsi fissi. Ok, possono diminuire o aumentare di mese in mese in base all’utilizzo dei servizi però non succederà mai che non ci sia da pagare una bolletta. È perciò bene considerarli costo fisso.

Il costo del personale nella teoria è un costo variabile ma nel nostro caso è bene considerarlo fisso, perlomeno per quei dipendenti che hanno un contratto part time o full time fisso. Quindi camerieri, cassieri, cuochi, responsabili, amministrazione sono tutti costi fissi. I dipendenti a chiamata invece possiamo tranquillamente considerarli costo variabile: se ci sono molti coperti si chiamano altrimenti no.

Ok ora che hai capito quali sono disegna una tabella in un foglio e scrivi nella prima colonna di sinistra la voce e nella colonna successiva l’importo mensile che esborsi.

Ora puoi passare a capire quali sono invece i costi variabili cioè quei costi che variano al variare della produzione. L’esempio più classico sono le materie prime che compri per produrre ciò che vendi o le merci che semplicemente rivendi.

Ma anche la tovagliette usa e getta che usi, se le usi, è un costo variabile: se non fai coperti non ne acquisti.

Come già detto prima all’interno di questa categoria inseriamo il personale a chiamata perché viene chiamato solo se c’è l’effettivo bisogno e il bisogno nasce quando ci sono molti coperti.

Quando l’incasso è uguale alla somma dei costi fissi e variabili non guadagni. Sopravvivi.

Conoscere il proprio break even point, ovvero quel punto oltre il quale guadagni rappresenta il primo pilastro di un locale.  

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *