NOTIFICAZIONI A MEZZO POSTA – Commi 813 e 814

In sede di approvazione, con la modifica delle disposizioni contenute nella Legge n. 890/92 in
materia di notifica postale degli atti giudiziari:
• è soppresso il bollo dell’ufficio postale sull’avviso di ricevimento;
• il computo dei termini decorre dalla notifica per posta, qualora la data non risulti / sia incerta, da quanto attestato sull’avviso dal punto di accettazione (in precedenza dell’ufficio postale) che lo restituisce;
• in caso di smarrimento dell’avviso di ricevimento, qualora il mittente indichi un indirizzo PEC,
l’operatore effettua una copia digitale dell’avviso e provvede entro 5 giorni ad inviare copia dello
stesso al mittente;
• in caso di mancata consegna del piego al destinatario “in persona”, l’operatore postale dà
notizia a quest’ultimo a mezzo raccomandata, con costo a carico del mittente;
• il piego è depositato entro 2 giorni (in precedenza entro il giorno successivo) dal tentativo di
notifica alle persone abilitate che si siano rifiutate di riceverlo.

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).