MISURE PER SOGGETTI COLPITI DAL SISMA – Commi 759, 985, 991, 993, 994, 997 e 998

PROROGA ESENZIONE IMU SISMA EMILIA ROMAGNA
È confermata, per i redditi dei fabbricati ubicati nelle zone colpite dal sisma del 20 / 29.5.2012 (Comuni dell’Emilia Romagna), purché distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero, comunque adottate entro il 30.11.2012, la proroga dell’esenzione IMU fino alla definitiva ricostruzione e agibilità dei fabbricati stessi e comunque non oltre il 31.12.2019.

AGEVOLAZIONI SISMA CENTRO ITALIA
Agevolazioni ZFU
In sede di approvazione le agevolazioni riconosciute dall’art. 46, DL n. 50/2017 a favore delle imprese aventi sede principale / unità locale nella Zona franca urbana (ZFU) costituita dai Comuni colpiti dagli eventi sismici delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria a partire dal 24.8.2016, nonché alle imprese che hanno avviato la propria attività all’interno di tale zona entro il 31.12.2017:
• sono prorogate fino al 2020;
• sono estese alle imprese che intraprendono una nuova iniziativa economica in tale Zona
entro il 31.12.2019, con esclusione delle imprese che svolgono attività appartenenti alla categoria F della Tabella Ateco 2007 che al 24.8.2016 non avevano la sede legale / operativa nei Comuni di cui agli allegati 1, 2 e 2-bis, DL n. 189/2016.

Si rammenta che le agevolazioni consistono:

• nell’esenzione dalle imposte sui redditi per il reddito derivante dall’attività svolta dall’impresa nella Zona franca fino a concorrenza, per ciascun periodo d’imposta, dell’importo di € 100.000 riferito al reddito prodotto nella predetta Zona;
• nell’esenzione dall’IRAP del valore della produzione netta derivante dallo svolgimento dell’attività svolta dall’impresa nella zona franca nel limite di € 300.000 per ciascun periodo d’imposta, riferito al valore della produzione netta;
• nell’esenzione dall’IMU per gli immobili siti nella Zona franca posseduti e utilizzati per l’esercizio dell’attività economica;
• nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, con esclusione dei premi INAIL, a carico dei datori di lavoro, sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

Proroga sospensione / rateizzazione versamenti
In sede di approvazione è disposta:
• a favore dei soggetti residenti nei territori colpiti dagli eventi sismici a partire dal 24.8.2016 (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria), diversi dai titolari di reddito d’impresa / lavoro autonomo /
esercenti attività agricole, l’ulteriore proroga all’1.6.2019 (in precedenza 16.1.2019) della ripresa dei versamenti tributari sospesi, anche mediante rateizzazione, decorrente dall’1.6.2019, fino ad un massimo di 120 (in precedenza 60) rate mensili di pari importo;
• l’ulteriore proroga all’1.6.2019 (in precedenza 31.1.2019) della ripresa degli adempimenti e dei versamenti sospesi a seguito dei predetti eventi sismici, dei contributi previdenziali e
assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, anche mediante rateizzazione, fino ad un massimo di 120 (in precedenza 60) rate mensili di pari importo.

Esenzione IRPEF / IRES fabbricati
In sede di approvazione è disposta la proroga dell’esenzione IRPEF / IRES del reddito dei fabbricati ubicati nelle zone colpite dal sisma a partire dal 24.8.2016 (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria), distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero, comunque adottate entro il 31.12.2018, in quanto inagibili totalmente o parzialmente. In particolare l’esenzione opera fino alla definitiva ricostruzione e agibilità e comunque non oltre il 31.12.2020 (in precedenza 31.12.2018). Si rammenta che per tali fabbricati opera altresì l’esenzione IMU, anch’essa applicabile fino alla definitiva ricostruzione e agibilità e comunque non oltre il 31.12.2020.

Ripresa notifica cartelle di pagamento
In sede di approvazione è disposta la proroga dall’1.1.2019 all’1.1.2020 della ripresa dei termini di notifica delle cartelle di pagamento e per la riscossione delle somme risultanti dagli atti di cui agli artt. 29 e 30, DL n. 78/2010 (avvisi di accertamento tributari e contributivi) nei Comuni colpiti dal sisma a partire dal 24.8.2016 (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria).
Dalla stessa data riprendono anche le attività esecutive da parte degli Agenti della riscossione e riprendono a decorrere i termini di prescrizione e decadenza relativi all’attività degli enti creditori, compresi quelli degli Enti locali.

Imposta pubblicità / TOSAP
In sede di approvazione, a favore delle attività aventi sede legale / operativa nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpite dagli eventi sismici a partire dal 24.8.2016 è prevista l’esenzione dall’imposta comunale sulla pubblicità per le insegne di esercizio di attività commerciali e di produzione di beni e servizi nonché dalla TOSAP.
L’emanazione delle disposizioni attuative è demandata al MEF.

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).