CREDITO D’IMPOSTA RIMOZIONE AMIANTO – Commi da 156 a 161

In sede di approvazione è previsto un credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro
effettuate nei periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31.12.2018 (in generale, dal 2019),
finalizzate ad interventi su edifici / terreni pubblici, sulla base di progetti presentati dall’ente
proprietario, al fine di:
• bonifica ambientale (compresa la rimozione dell’amianto);
• prevenzione / risanamento del dissesto idrogeologico;
• realizzazione / ristrutturazione di parchi e aree verdi attrezzate;
• recupero di aree dismesse di proprietà pubblica.
Il credito d’imposta in esame è pari al 65% delle erogazioni effettuate e spetta a:
• persone fisiche / enti non commerciali nel limite del 20% del reddito imponibile;
• soggetti titolari di reddito d’impresa nel limite del 10‰ dei ricavi annui.
L’agevolazione è altresì riconosciuta qualora le erogazioni liberali in denaro effettuate per i predetti interventi siano destinate ai soggetti concessionari / affidatari dei beni oggetto di tali interventi.

Il credito d’imposta è ripartito in 3 quote annuali di pari importo e, per i soggetti titolari di
reddito d’impresa, è utilizzabile esclusivamente in compensazione nel mod. F24. Lo stesso
non è tassato ai fini IRPEF / IRES / IRAP. Non operano i limiti:
• di compensazione pari a € 700.000 annui ex art. 34, Legge n. 388/2000;
• di € 250.000 annui previsto per i crediti da indicare nel quadro RU del mod. REDDITI.

I soggetti beneficiari delle erogazioni liberali oggetto del credito d’imposta in esame:
• comunicano mensilmente al Ministero dell’ambiente l’ammontare delle erogazioni liberali ricevute nel mese di riferimento;
• danno pubblica comunicazione di tale ammontare / destinazione / utilizzo delle erogazioni stesse sul proprio sito Internet / apposito portale gestito dal Ministero.
L’emanazione delle disposizioni attuative è demandata al Ministero dell’ambiente.

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).