Consumatori finali, soggetti minimi/forfetari, condomini, ENC

Qualora la fattura elettronica sia emessa nei confronti di soggetti non titolari di partita IVA quali, ad esempio, persone fisiche, condomini, enti non commerciali, il cedente/prestatore deve rilasciare al cliente una copia in formato analogico o informatico (es., copia cartacea o pdf).
Ad ogni modo, il cliente può rinunciare alla copia della fattura; la fattura stessa è comunque consultabile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate.
Il cliente è inoltre libero di comunicare al fornitore il proprio indirizzo telematico (PEC o codice destinatario qualora ne sia munito) presso il quale ricevere tramite SdI la fattura elettronica.
Infine, l’Agenzia precisa che anche i contribuenti minimi/forfetari possono decidere di ricevere le fatture elettroniche ad un indirizzo telematico (PEC o codice destinatario).

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).