Chi non deve emettere fattura in formato elettronica

MINIMI – Soggetti che rientrano nel cosiddetto “regime di vantaggio” di cui all’art. 27, commi 1 e 2,
del D.L. 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla L. 15 luglio 2011, n. 111;

FORFETARI – Soggetti che applicano il regime forfetario di cui all’articolo 1, commi da 54 a 89, della
L. 23 dicembre 2014, n. 190.

NO PROFIT – Gli enti non commerciali che hanno esercitato l’opzione per lo speciale regime IVA
semplificato di cui agli artt. 1 e 2 della L. 16 dicembre1991, n. 398 e che hanno conseguito, nel precedente
periodo d’imposta, proventi da attività commerciali non superiori ad € 65 mila.

MEDICI E FARMACIE – Soggetti che esercitano arti sanitarie posto che la Legge di Bilancio 2019 li ha
esclusi espressamente dalla fatturazione elettronica per le fatture emesse a carico dei pazienti.

SOGGETTI NON STABILITI IN ITALIA – Sono, ovviamente, esclusi dal nuovo obbligo i soggetti passivi IVA non stabiliti in Italia i quali continueranno ad emettere le proprie fatture nei confronti dei cessionari/committenti italiani i quali continueranno, quindi, a ricevere fatture analogiche con obbligo di autofatturazione.

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).