BONUS MALUS EMISSIONI CO2 AUTOVETTURE NUOVE – Commi da 1031 a 1047

In sede di approvazione per i soggetti che acquistano, anche in leasing, ed immatricolano in Italia dall’1.3.2019 al 31.12.2021 un veicolo di categoria M1 nuovo con prezzo risultante dal listino ufficiale della casa automobilistica produttrice inferiore a € 50.000 (IVA esclusa) è riconosciuto:
• un contributo parametrato al numero dei grammi di biossido di carbonio emessi per chilometro (CO2 g/km), a condizione che sia contestualmente rottamato un veicolo della medesima categoria Euro 1, 2, 3 e 4.

• un contributo di entità inferiore parametrato al numero dei grammi di biossido di carbonio emessi per chilometro, in assenza della rottamazione di un veicolo della medesima categoria Euro 1, 2, 3 e 4.

Merita evidenziare che nell’atto di acquisto deve essere dichiarato che il veicolo consegnato è
destinato alla rottamazione, nonché indicate le misure dello sconto praticato e del contributo statale.
Entro 15 giorni dalla consegna del veicolo nuovo, il venditore, pena il non riconoscimento del
contributo, deve avviare il veicolo usato alla demolizione e provvedere direttamente alla richiesta di cancellazione per demolizione allo Sportello telematico dell’automobilista.
I veicoli usati non possono essere rimessi in circolazione.

Le imprese costruttrici / importatrici del veicolo nuovo:
• rimborsano al venditore l’importo del contributo;
• recuperano tale importo quale credito d’imposta utilizzabile esclusivamente in compensazione nel mod. F24. Non operano i limiti:
− di compensazione pari a € 700.000 annui ex art. 34, Legge n. 388/2000;
− di € 250.000 annui previsto per i crediti da indicare nel quadro RU del mod. REDDITI;
• conservano copia della fattura di vendita e dell’atto di acquisto, fino al 31.12 del quinto anno
successivo a quello della fattura di vendita, che deve essere trasmessa dal venditore.
L’emanazione delle disposizioni attuative sono demandate al MISE.
È previsto inoltre a carico dell’acquirente, anche in leasing, di un veicolo categoria M1 nuovo di
fabbrica il pagamento di un’imposta parametrata al numero di grammi di biossido di carbonio
emessi per chilometro eccedenti la soglia di 160 CO2 g/km, a decorrere dall’1.3.2019 al 31.12.2021.

Per maggiori informazioni contattaci tramite il form di seguito

Accetto i termini dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del GDPR (Regolamento UE 2016/679).